Blog Post

Le migliori lenti a contatto

Oggi in commercio si trovano molte tipologie di lenti a contatto in grado di soddisfare anche i clienti più esigenti. La principale distinzione di lenti a contatto è di due tipi: rigide e morbide. Entrambe hanno bisogno di una corretta pulizia giornaliera eseguita con appositi liquidi.

La lente morbida è confortevole fin da subito e può avere una durata variabile da un giorno ad un anno a seconda del tipo di lente che si sceglie. Le lenti morbide di tipo giornaliere, molto più sottili rispetto alle altre tipologie di lenti mensili, vanno sostituite ogni giorno ed hanno il grande vantaggio di non dover essere pulite con l’apposto liquido ogni volta che si tolgono e poi riposte nella scatolina porta lenti ma semplicemente buttate e sostituite con un paio di lenti nuove e sono molto adatte ad esempio per una giornata al mare che rovina molto le lenti a contatto morbide a causa del vento, del sole e dell’acqua salata quindi andrebbero rimosse e gettate alla sera, abbiamo poi le lenti settimanali e annuali, in questi ultimi tipi da disinfettare ogni volta che la lente viene rimossa dall’occhio e conservata.

Al contrario le lenti rigide sono più fastidiose all’inizio poiché l’occhio necessita di tempo per abituarsi. Una lente rigida non ha una durata predefinita ma va sostituita quando le sue condizioni ne determinano un cambiamento.

Sarà l’ottico o l’oculista di fiducia a consigliarci il tipo di lente più adatto a noi e a darci le prime informazioni a riguardo come ad esempio insegnarci ad inserirle correttamente cosa non facile all’inizio poiché è pur sempre un corpo estraneo che dobbiamo far entrare nel nostro occhio, parte molto sensibile e delicata del nostro corpo. La confidenza con le lenti a contatto comunque la si prende dopo poche prove al contrario di quando si potrebbe pensare e il comfort che danno le lenti a differenza degli occhiali è indescrivibile. Solo un portatore di occhiali può capirlo.

Fra le varie marche in commercio oggi che propongono le lenti a contatto, la scelta finale è molto soggettiva in quanto una volta scelta la gradazione di lente a contatto e la tipologia della stessa potrebbe succedere che con una determinata marca commerciale l’occhio non veda bene ma sia ottima invece la vista con altri tipi di marche, queste appunto sono problematiche molto soggettive che dipendono da molti fattori come possono essere lo spessore della lente, la dimensione della stessa ed il grado di lubrificazione dei nostri occhi e delle lenti stesse basti pensare che ad alcune persone sono necessarie delle soluzioni lubrificanti dette “lacrime artificiali” per poter inserire correttamente e senza problemi le lenti a contatto. Per questo gli ottici forniscono sempre dei campioni gratuiti di varie marche da far provare, proprio perché ognuno di noi possa testare personalmente la marca migliore.

I prezzi delle lenti a contatto sia rigide che morbide non sono comunque eccessivi, non se paragonate all’enorme comodità che si ha nell’eliminare quasi completamente gli occhiali, oggi si possono acquistare facilmente anche su internet con la possibilità di risparmiare fino al 50% sia sull’acquisto delle lenti a contatto sia sull’acquisto degli appositi liquidi.